25.3 miles
Distance
5,473 ft
Climb
-5,481 ft
Descent
3,761 ft
High Point

Come arrivare

In auto: Autostrada A12 (uscita Sestri Levante), proseguire verso Nord su SP523 in direzione Casarza Ligure e proseguire sulla provinciale fino a Varese Ligure.
In alternativa: Autostrada A12 (uscita Chiavari o Lavagna), proseguire su SP225 (Fontanabuona) fino a Carasco, quindi prendere a destra la SP586. Proseguire fino a Mezzanego ed inboccare la SP26BIS per il Passo del Bocco. Al Passo del Bocco deviare su SP27 e, oltrepassato Scurtabò, proseguire su SP49 fino a Varese Ligure.
Il percorso

L’anello parte dal tipico borgo rurale di Varese Ligure, noto capoluogo della “Valle del biologico”. Imboccata la SP49 in direzione di Scurtabò, si percorre un breve tratto pianeggiante.
Al km 3,600 circa, giunti al bivio per il Passo del Bocco e Scurtabò, deviamo a destra [1]; qui la strada comincia a salire, con tornanti prossimi al 10% di pendenza. Ci si muove immersi in un bel paesaggio, ampio e verdeggiante, circondato da rilievi dolci ed imponenti che, a tratti, ricordano la campagna del nord della Scozia.
Al km 7,450, arrivati nel centro di Scurtabò, prendiamo la deviazione a destra in direzione Pietre Bianche [2]. Continuiamo a salire in ambiente aperto e sempre più panoramico; al km 9,200, doppiato il piccolo borgo di Casareggio, la strada spiana per circa un chilometro.
Al km 10,200, presso una casa colonica, s’incontra un bivio sulla sinistra con l’indicazione Cappelletta Ventarola. La strada riprende a salire mantenendo il fondo asfaltato e al km 11 circa, s’incontra un altro bivio, questa volta a destra, con indicazione per Pietre Bianche. Deviamo invece a sinistra [3], dove il fondo diventa sterrato ma ben battuto. La pista corre ora lungo un bel viale delimitato da pini ed alti fusti di rovere.
Al km 12,250 la strada spiana un poco per immettersi finalmente sul tracciato dell’Alta Via dei Monti Liguri. Il percorso è ora sovrastato dalla cuspide del Monte Ventarola (m. 1177 slm).
Al km 13,500 circa, giunti ad un bivio caratterizzato dalla presenza di un “curvone” perfettamente rotondo, continuiamo a sinistra [4] sempre seguendo il segnavia AV.
Al km 13,700, appena oltrepassata la cappelletta ci troviamo di fronte ad un trivio: continuiamo a destra [5]. Leggermente decentrato, a distanza di una trentina di metri sulla sinistra, c’è una sorgente con rubinetto e simpatica dedica che recita: “oro bianco del Ventarola”. Dopo un po’ di riposo ed un rifornimento di ottima acqua ci si trova ad affrontare uno sbarramento di filo spinato facilmente removibile (e da rimettere nella posizione originaria).
Proseguiamo in salita sul tracciato principale che taglia le montagne a mezzacosta regalando bei panorami sulla Val di Vara. L’Alta Via sale invece a sinistra fino in vetta al Monte Ventarola per poi ricongiungersi a noi al km 15,500 circa.
Al km 15,950 giungiamo ad un trivio in località “Passo di Piampintardo”. Qui, il percorso, sale verso sinistra e scende verso destra, direzione che imbocchiamo a scendere [6].
Al km 16,800, l’Alta Via sale a sinistra su sentiero [Vd. variante] ma noi continuiamo sul tracciato principale fino al km 16,950 dove incrociamo la strada asfaltata che, a sinistra, porta al Passo di Cento Croci.
A questo punto scendiamo verso il Passo di Cento Croci seguendo la strada, inizialmente asfaltata ma in prevalenza sterrata, tralasciando alcuni bivi sulla destra. Giunti in prossimità di alcune abitazioni, manteniamo la sinistra [7] fino a giungere sulla SP523 nei pressi del Ranch Camillo (posto tappa AV). Svoltiamo ancora a sinistra e, in breve, siamo al Passo Cento Croci (km 20,700).
Ci dirigiamo ora a destra [8] addentrandoci nel bosco e seguendo l’Alta Via. Dopo poco s’incontra un bivio (in prossimità di un dosso) dove ci dirigiamo a destra affrontando un ripido salitone di circa cento metri.
Al km 21,700 sbuchiamo su di una strada asfaltata e proseguiamo dritti fino al km 25,600, quando si arriva, all’ombra di giganteschi generatori eolici, al Passo della Cappelletta. Qui, presso un baraccamento, ci si può rifornire di acqua.
Non appena ripartiti, sterziamo secco a destra [9] abbandonando l’Alta Via ed immettendoci, in discesa, su di una sterrata.
Al km 28,400, presso alcune case coloniche, la strada ridiventa asfaltata e, al km 28,800, siamo ad un bivio dove saliamo a destra in direzione Caranza [10].
Al km 33,000 circa, la strada sale dolcemente per circa un chilometro, per arrivare ad un bivio sulla provinciale del Passo di Cento Croci dove scendiamo a sinistra.
Dopo soli 50 metri sterziamo ancora, verso destra, in direzione Taglieto [11].
Al km 39,600 incontriamo nuovamente la SP523 per Cento Croci, sterziamo ancora a destra [12], e scendiamo su Varese Ligure dove arriviamo al km 42,000.
Note

[n] bivio indicato in cartografia.

Pur avendo uno sviluppo di oltre 40 chilometri, l’itinerario non è molto faticoso perché presenta un dislivello non eccessivo e pendenze “dolci”. Unica eccezione: il tratto sotto il
Monte Ventarola, che offre pero’ bellissime vedute sull’alta Val di Vara.

Local Trail Association
Please consider joining or donating to the local riding association to support trail development & maintenance.
donate to earn trail karma!

Comments


Post a Comment



You must login to Pinkbike.
Don't have an account? Sign up

Join Pinkbike  Login

Details

  • Difficulty rating
    Blue
  • Route Type
    Loop
  • Bike type
    AM, XC
  • Direction
    One Direction
More Stats for Alta via dei monti ligure SP/01 Varese Ligure mountain bike route
  • Altitude min
    1,146 ft
  • Altitude start
    1,170 ft
  • Altitude end
    1,162 ft
  • Grade
    -0.006%
  • Grade max
    -48.067%
  • Grade min
    39.834%
  • Distance climb
    12.0 miles
  • Distance down
    13.2 miles
  • Distance flat
    555 ft
no votes yet
close
Layers winter
Map Style
Trail Style
  • ?
Trail transparency
  • flag
  • login to download gpx or kml files.