21.0 miles
Distance
4,591 ft
Climb
-4,596 ft
Descent
1.1 miles
High Point

Partenza da: Camerata Nuova
34.00 km percorsi
5 ore 0 minuti
Livello di divertimento: davvero-tanto

Tanti colori, i più belli, quelli della natura che ti avvolgono e ti danno la sensazione di essere all’interno di un quadro d'autore, il Monte Autore!

Ci si alza presto domenica, riposati più del solito grazie al cambio di orario che ci ha regalato un ora di sonno in più e in men che non si dica si è pronti in macchina; anche troppo presto rispetto alla tabella di marcia! Ma si perché l’ansia di andare sui simbruini è tanta e quindi si parte lo stesso. La temperatura è molto bassa, il termometro segna 2 gradi, ma la giornata appare da subito splendida con un bel sole e poca umidità ed il freddo passerà in fretta con le prime pedalate. Arrivati al paese ci si accorge subito che il richiamo della montagna è stato accolto da molti, infatti tantissimi i bikers al punto di partenza, qualche foto di rito e via, si inizia con una bella salita ripida su sfondo smosso che ci accompagna per i primi 6 Km. Quella che era una carrareccia di montagna si trasforma nel fantastico prato di Campo Secco, un luogo suggestivo che, fu usato come ambientazione per il famoso western “Lo chiamavano Trinità”. Mai verrebbe in mente che un western possa essere stato girato in un posto così rigoglioso di vegetazione. Si procede ora verso “Tre Confini” passando in un bosco che ci regala passaggi a tratti tecnici intervallati da spazi aperti su un magnifico letto di foglie. La salita si mantiene costante e mai troppo dura su diversi fondi, sempre immersi nei profumi dei boschi colmi di funghi e foglie. Si giunge finalmente al punto più alto del giro, le vedute di Monte Autore, dove ci aspetta un piccolo ristoro e qualche scatto per immortalare la maestosità del panorama, soprattutto in una fantastica giornata come questa. Ed ora che si fa? Ovvio, casco in testa, protezioni e via, giù per la discesa! Sassi, tanti sassi, pendenze a volte elevate e qualche bel gradino naturale, è la formula del primo tratto di discesa che in seguito diventa più flow e dove la velocità è abbastanza elevata da permettere anche qualche salto. Il secondo tratto si snoda sempre all’interno del bosco, seguendo principalmente i canali formati dal passaggio dell’acqua ed il divertimento è alle stelle. Si giunge al primo intervallo a pochi passi dal Santuario della Santissima Trinità, da dove si prende la discesa del Fosso Fioio, una carrabile di montagna molto dissestata che segue a volte il letto secco dell’omonimo canale e a volte lo taglia, con molti sassi da prendere con cautela, anche perché le velocità che si raggiungono sono molto alte. Questa discesa purtroppo ad oggi quasi impraticabile per via delle copiose piogge di metà ottobre che costringe a tratti a scendere a piedi. Un giro che già di suo bello è stato reso magico dai colori offerti da madre natura e dalla splendida compagnia degli amici.

Local Trail Association
Please consider joining or donating to the local riding association to support trail development & maintenance.
donate to earn trail karma!

Comments


Post a Comment



You must login to Pinkbike.
Don't have an account? Sign up

Join Pinkbike  Login

Details

  • Difficulty rating
    Black Diamond
  • Route Type
    Loop
  • Direction
    One Direction
  • Physical rating
    Hard
More Stats for Monte Autore e fosso Fioio mountain bike route
  • Altitude min
    2,616 ft
  • Altitude start
    2,751 ft
  • Altitude end
    2,746 ft
  • Grade
    -0.005%
  • Grade max
    -66.673%
  • Grade min
    67.335%
  • Distance climb
    11.2 miles
  • Distance down
    9.0 miles
  • Distance flat
    3,754 ft
no votes yet
close
Layers winter
Map Style
Trail Style
  • ?
Trail transparency
  • flag
  • login to download gpx or kml files.